• HOME
  • COME FACCIO A...
    • iscrivermi ·
    • collaborare ·
    • sostenervi ·
    • equipaggiarmi ·
  • COMUNICAZIONI
    • news ed eventi ·
    • circolari ·
  • FINALITÀ
    • mission ·
    • metodo scout ·
    • carta identità associativa ·
    • bilancio sociale ·
  • GRUPPI
    • Orsa Maggiore (Roncoferraro) ·
    • Draco (Mantova) ·
  • STORIA
    • scoutismo ·
    • CNGEI a Mantova ·
  • ADULTI
    • dirigenza ·
    • capi ·
    • clan senior ·
  • PARTNERSHIP
    • convenzioni ·
    • link esterni ·
  • photogallery
    • Per sostenere le nostre attività donaci il tuo 5x1000
 
  The Maja's profecy
 
 
 
Hem hem... SONORUS! Con la maledizione imperio catturiamo la vostra attenzione sulle prodezze della nostra estate rover, vissuta in mezzo agli amici cervi, cavalli pazzi, api, orsi addormentati e lupi invisibili con l'aiuto dell'amico Fritz, nel mezzo del Parco Nazionale d'Abruzzo, vicino al paesino di Villetta Barrea. Da bravi ultimi guerrieri Maya, abbiamo dato il nostro contributo alla salvezza del mondo aiutando l'amico Fritz (per gli amici Severus) ad aggiustare dei sentieri arrivati direttamente dalla Terra di Mezzo e a renderli percorribili anche per i babbani disegnando segnavia sui barbalberi. Come tradizione della S.U.D., alla partenza non potevamo esserci tutti... Infatti il Gio ha pensato bene di rimanere a letto (si è difeso dicendo di aver subito un incantesimo di obliviazione, haha). Al nostro arrivo, invece di trovare casette e civiltà abbiamo trovato i cervi. Per celebrare la nostra infermità mentale abbiamo pensato bene di fare un tuffo nel gelido torrente... E per di più non lo abbiamo fatto una volta sola, ma tutte le sere!!!
Il gestore del campeggio-zoo dove alloggiavamo credeva fermamente che l'allevamento delle api potesse risanare l'economia mondiale e spiegandoci alcuni segreti della sua passione alcuni di noi hanno pensato che forse era il caso di darsi all'apicoltura, altri invece credono che sia una pessima scelta... Il Gio crede che sia meglio prendere un MAIALE... La sera del fuoco rover, con tema “non aprite quella porta”, i rovers si sono dati alla pazza creatività... Immaginatevi il Nico con la sua camminata ed il suo ruggito uscire da una tenda vestito di nero con dei guanti bianchi urlando, oppure il Toso arrivare saltellando in kilt mentre suona il bongo... Forse certe porte era meglio non aprirle.
Per concludere il nostro campo di liofilizzati e mais, abbiamo deciso di festeggiare con il gestore del campeggio comprando 150 arrosticini che sono stati immediatamente smaterializzati nei nostri stomaci. Nonostante il tema ambiguo del campo-zoo quel piccolo borgo sperduto ha lasciato un segnavia detro di noi che mai scorderemo. Ciao grazie, a posto cosi. Ah no, BON!

Avada kedavra!
Amy (Aquila fiera) - Cate (Delfino fantasioso) - Gio (Rinoceronte impetuoso)

Articolo tratto dal giornalino "Baden Power" del gruppo "Orsa Maggiore" di Ottobre 2013. Clicca per scaricarlo: