• HOME
  • COME FACCIO A...
    • iscrivermi ·
    • collaborare ·
    • sostenervi ·
    • equipaggiarmi ·
  • COMUNICAZIONI
    • news ed eventi ·
    • circolari ·
  • FINALITÀ
    • mission ·
    • metodo scout ·
    • carta identità associativa ·
    • bilancio sociale ·
  • GRUPPI
    • Orsa Maggiore (Roncoferraro) ·
    • Draco (Mantova) ·
  • STORIA
    • scoutismo ·
    • CNGEI a Mantova ·
  • ADULTI
    • dirigenza ·
    • capi ·
    • clan senior ·
  • PARTNERSHIP
    • convenzioni ·
    • link esterni ·
  • photogallery
    • Per sostenere le nostre attività donaci il tuo 5x1000
 
  Inverno rover con la Shamrock: tutto a posto e niente in ordine!
 
 
 
L'avventura nella neve della Compagnia Shamrock è iniziata il 2 Gennaio, siamo arrivati nella cittadina di Avio dove avremmo cominciato il nostro percorso fino al rifugio, ma a causa delle condizioni meteorologiche siamo stati costretti a passare la prima notte nella parrocchia locale. La mattina dopo abbiamo finalmente intrapreso il nostro hike sul Monte Baldo in direzione Madonna della Neve! Dopo 1200 m. di dislivello, dopo una lunga e faticosa camminata ma senza perderci d'animo, siamo finalmente arrivati al nostro traguardo, con i nostri zaini in spalla e con uno stanco ma soddisfatto sorriso sui nostri volti, ce l'avevamo fatta! Ma non potemmo certo fermarci, avevamo parecchio da fare, ognuno di noi aveva un compito: chi doveva tagliare la legna, chi accendere il fuoco, chi preparare la cena e chi pulire la malga di Pian delle Ceneri, la fatica che avevamo condiviso ci aveva reso ancora più uniti e la compagnia Shamrock funzionava con una nuova armonia e bastò il piccolo fuoco accompagnato dalle nostre voci e dalle nostre risate a scacciare il freddo e riscaldare il piccolo rifugio.
La vita è costellata di imprevisti o non sarebbe affatto interessante, così proprio mentre cominciavamo a pensare che la strada sarebbe stata tutta in discesa da quel punto in poi, cominciò a piovere, dovemmo subito attivarci per coprire la legna e per assicurarsi di restare all'asciutto dovemmo restare nella casa, ma anche quest'ultima avversità si trasformò in un'altra occasione per stare assieme, nel rifugio si respirava un'atmosfera calda, divertente e rassicurante tipica della compagnia.
In men che non si dica era già l'ultimo giorno di campo, appena la pioggia finì ci preparammo per tornare a valle e dopo una fantastica danza rover e il grido di compagnia che riecheggiava nella valle ci lasciammo il rifugio alle spalle, e tornammo a casa.

Guardandomi indietro non posso fare a meno di chiedermi come sarebbe andato questo campo se tutto fosse andato come previsto senza nessuna deviazione, ma credo che difficilmente sarebbe potuto essere meglio di così...

Il pedro - Grizly meticoloso